_302_img_12_1_a.jpg

Education

Nei contesti educativi We Future evidenzia il fine ultimo dell'educazione e ne incoraggia il raggiungimento. 

We Future è un dispositivo di ricerca e pratica rivolto ai diversi attori, spazi e ambiti della comunità educativa.

 

Sviluppiamo principi e potenzialità che promuovano i valori e le relazioni umane e sistemiche necessari per la creazione e la trasmissione della conoscenza e dell'educazione. 

Quali sono i servizi che possiamo attivare?

Area 1: Ambienti di apprendimento

Il concetto di ‘ambiente di apprendimento’ si sviluppa all’interno dell’epistemologia costruttivista per enfatizzare un contesto in cui l'apprendimento avviene come un processo attivo e costruttivo, piuttosto che come acquisizione o ricezione di saperi.

Gli ambienti di apprendimento sono dei dispositivi che comprendono tanto spazi e luoghi fisici quanto e soprattutto spazi e luoghi relazionali, emotivo-affettivi e comunicativi, nei quali l’apprendimento si realizza, dove si co-costruisce la conoscenza e ci si educa, all'interno di processi esperienziali multifattoriali. Rappresentano un alfabeto vivente e vibrante con cui si perfeziona il paradigma simbolico dell'azione educativa.

  • Riorganizzazione dello spazio aula, a partire dalle dotazioni esistenti, riqualificandola in qualità di primo ambiente di apprendimento funzionale e dinamico;

  • Apertura, dove possibile, delle aule verso lo spazio distributivo, per aumentarne la superficie utile e per realizzare trasparenze e contaminazioni;

  • Riprogettazione degli spazi distributivi e comuni come luoghi di insegnamento/apprendimento/relazione complementari e alternativi alle aule;

  • Valorizzazione della funzione laboratoriale di alcuni ambienti della scuola, per favorire esperienze manuali, artistico-espressive e tecniche;

  • Riprogettazione di ambiti dello spazio esterno come luoghi per la didattica, aule speciali o laboratori da utilizzare quotidianamente.

Area 2: Didattica ecologica

La didattica ecologica è la didattica delle connessioni, aiuta a sostenere le domande, non offre risposte o soluzioni certe o predefinite. E’ una didattica che si presta alla lettura complessa del reale, è un approccio sistemico, è un reticolo in cui si dà valore al ‘warm data’ (cit. Nora Bateson). Le connessioni significative sono quelle tra docente e discente, tra i diversi saperi, tra ambiente naturale e ambiente artificiale, tra visibile e invisibile, tra scuola e città. Con la didattica ecologica si intende promuovere la capacità di “guardare lontano” ma anche di “guardare nel profondo”.

  • Costruzione di una roadmap sul debito emotivo e formativo degli studenti;

  • Progettualità mirate con educatori e formatori in didattica ecologica;

  • Percorsi di case clinic per insegnanti e personale scolastico;

  • Mappatura dei luoghi educativi della città;

  • Esercizi e sperimentazioni di outdoor education.

Come si aderisce?

Chiunque fosse interessato/a (genitore, educatore, docente, dirigente, ecc) può prenotarsi alla consulenza inviando il form presente nel sito. Seguirà un primo colloquio conoscitivo online, gratuito. La prenotazione e il colloquio non impegnano ad aderire al progetto. Occorrerà concordare un successivo documento di collaborazione che individuerà azioni, metodo e risorse dell'intervento richiesto.

Si informa che per garantire un intervento di qualità, per l'a.s. 2020-2021 il team di We Future ha scelto lavorare con un numero limitato di scuole e realtà educative, pertanto si sollecita a prenotarsi quanto prima possibile per poter avviare la collaborazione in tempi congrui.

Chi può aderire a We Future?

Scuole di ogni ordine e grado, pubbliche private, paritarie o religiose e altre realtà educative, spazi gioco, ludoteche, centri culturali del territorio della Toscana.

Testimonianze

  • Crediamo fortemente nell'iniziativa di Firenze Dona perché non è soltanto un aiuto economico alle organizzazioni no profit, ma anche un'occasione di formazione in questo settore. Questo premio conferma e riconosce l'alta qualità dei progetti che partecipano all'iniziativa della nostra Fondazione insieme con Fondazione Il Cuore si Scioglie - ha affermato Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze.

  • È stato un progetto di raro equilibrio" Angela Lucentini, insegnante di religione e referente Bes in pensione, scuola secondaria di I grado Poliziano, Firenze.

  • “Ho imparato molto su come funzionava il luogo interiore, l'ho visto in ogni momento. Ho sperimentato di essere un testimone incondizionato di ciò che stava accadendo. Non avevo bisogno di essere nessun altro che me stesso: significa arrivare con il mio corpo alle esperienze, con una mente di principiante e confidando nella mia potenzialità inespressa e nell'intelligenza del campo”. Debora Barrientos, sviluppo umano e organizzativo. Libera professionista.

 

Contattaci

Contattateci per saperne di più sulle nuove proposte, sugli eventi virtuali e sui servizi disponibili.

We Future è un progetto di ParamitaLab Associazione di Promozione Sociale C.F. 94294030484 

mail: info.eu@paramitalab.com - WhatsApp +39 334 206 6723 | Note legali - Privacy & cookies policy